Che cos’è Gavagai Translations? 

Immagine: Il nostro logo ufficiale. 

Il progetto di traduzione Gavagai, nato a partire da luglio 2020, si occupa di rendere accessibili in lingua italiana le pagine di filosofia della mente, di filosofia del linguaggio e di filosofia della scienza dell’enciclopedia online di filosofia Stanford Encyclopedia of Philosophy. Il progetto è rivolto a tutti gli studenti di triennale e magistrale in filosofia, ma anche a chi fosse interessato ai nuclei tematici di filosofia della mente e degli altri campi sopra citati, così come ai non addetti ai lavori e a chi, pur essendo nel dibattito da molto tempo, trova comunque piacere a leggere le nostre traduzioni e apprezza il nostro piccolo contributo. 

 

-Coordinatori del progetto Gavagai –

 

Filippo Pelucchi

Sono uno studente di filosofia della Statale di Milano. Mi sono laureato ad aprile 2021 con una tesi sull’argomento della conoscenza e il dualismo mente-corpo. Mi piace fare ricerca in filosofia della mente, in particolare sulla coscienza fenomenica, l’intenzionalità e il colore. Ho fondato Gavagai nel 2020 assieme ad altri due studenti di filosofia della Statale di Milano. 

Per informazioni: filippopelucchi@libero.it

Pagina personale su ResearchGate. 

 

Sabrina Conforti 

Frequento il corso di scienze filosofiche all’Università di Macerata. I miei campi di ricerca sono la logica, l’ontologia e la filosofia della fisica. Mi sono laureata con una tesi triennale sulla logica modale quantificata, approfondendo il tema ontologico dei mondi possibili. Su quest’ultimo ho fatto ulteriore ricerca attraverso riferimenti alla fisica, altro mio oggetto di interesse.

 

Luca Gasparinetti

Sto concludendo la laurea magistrale in filosofia presso l’Università degli Studi di Padova con una tesi sulla direzione del tempo. Mi interesso di filosofia della fisica e della scienza, in particolare del concetto di tempo tra fisica e metafisica. Attualmente mi sto dedicando alla questione della freccia del tempo in gravità quantistica.

 

Sofia Lorenzon 

Sono una studentessa di Scienze Filosofiche dell’Università di Padova. Ho conseguito la laurea triennale nel medesimo Ateneo con una tesi in ambito storiografico analitico, concentrandomi sulle diverse concezioni del dato storico, del metodo storiografico e della valutazione morale di Hayden White e Carlo Ginzburg.

 

Valentina Martinis

Ho una laurea triennale in filosofia all’Università di Torino e magistrale in scienze filosofiche all’Università San Raffaele di Milano. Al momento sto completando il dottorato in filosofia presso la Central European University di Vienna. Nel 2021 ho trascorso un periodo di ricerca al King’s College di Londra. Mi occupo di filosofia della mente e della percezione. In particolare, mi interessano i collegamenti tra la scuola fenomenologica di Brentano e Husserl e la contemporanea filosofia analitica della mente, il rapporto tra fenomenologia e intenzionalità, e il contrasto tra stati cognitivi e percettivi.

 

Irene Olivero

Sono dottoressa di ricerca in Filosofia (dal 2017) e assegnista di ricerca presso il Politecnico di Milano (dal 2021). Prima di questo, ho lavorato presso l’Università di Miami (USA) come docente di corsi di Etica e Bioetica (progettati ad hoc), come docente di corsi sulla semantica dei termini artefattuali presso l’Università di Padova, e ho svolto attività di ricerca presso l’Università di Miami, l’Università di Bonn e a Rio de Janeiro. Specializzata in teorie del riferimento diretto, semantica dei termini di genere naturale e artefattuale, metafisica degli artefatti e questioni correlate, sto espandendo le mie competenze all’etica concettuale e applicata riguardo ai temi dell’adozione e dell’immigrazione. Ho pubblicato per le riviste: The Review of Philosophy and Psychology, Grazer Philosophische Studien e Philosophy Compass (open access)